Sostituire vetro smartphone

Sostituire il vetro dello smartphone è necessario quando il nostro dispositivo telefonico è accidentalmente caduto a terra, e quindi si è precurato uno schermo cellulare rotto, o quando può esser stato danneggiato dall’acqua. Cosa fare se il device è caduto e lo schermo si è fatto in mille pezzi? Come agire nel caso in cui le crepe siano profonde?

Sostituire vetro smartphoneNonostante i numerosi passi da gigante che sotto alcuni aspetti sono stati fatti nell’ultimo periodo, lo smartphone non è ancora un prodotto perfetto. Un tempo, i dispositivi cellulari non erano all’avanguardia come quelli di oggi e non permettevano di effettuare numerose operazioni che invece sono oggi possibili, come ad esempio andare su Internet, collegarsi alla posta elettronica, e molto altro: tuttavia, i cellulari di un tempo apparivano anche molto più semplici dal punto di vista strutturale e questo li rendeva più resistenti.

Quando un vecchio modello di telefono cellulare cadeva per terra, era davvero difficile che potesse guastarsi: viene in mente la frase che fa sorridere, secondo la quale se un vecchio cellulare cadeva sul pavimento, era quest’ultimo a rompersi e non il cellulare! Oggi, le cose non stanno in effetti così: i nostri smartphone sono sempre più performanti ma allo stesso tempo sono anche sempre più delicati perché i componenti sono piccoli e soggetti ad usura oppure a guasti.

Quali sono i danni che più di frequente si possono verificare in uno smartphone all’avanguardia come quelli moderni?

Uno dei problemi possibili è quello secondo il quale il vetro dello smartphone possa creparsi: sostituire il vetro dello smartphone è in questo caso l’unica soluzione possibile, perché se non si verifica la sostituzione del vetro dello smartphone c’è il chiaro rischio non solo estetico, ma anche funzionale.

Come fare, allora?

Quando è necessaria la sostituzione del vetro del cellulare?

Sostituzione vetro cellulareSostituire il vetro dello smartphone è necessario sempre. Il motivo è molto più semplice di quanto non si possa immaginare: pensiamo al caso in cui il vetro del nostro telefono sia crepato a causa di un urto, se avviene un colpo o se ci cade per terra. In questo caso, solo in apparenza il danno è estetico, perché in realtà il problema non è solo relativo all’aspetto estetico del nostro smartphone, ma è anche relativo al possibile pericolo per la salute e l’incolumità della persona, dal momento che utilizzando il telefono esso potrebbe anche ferire, con un taglio, a causa del vetro crepato.

Sostituire il vetro del cellulare: come si previene il danno?

Sostituire vetro cellulareDal momento che questo è un danno molto diffuso ed anche molto comune, in commercio esistono delle specifiche pellicole protettive molto più forti e resistenti di quelle ordinarie: queste pellicole sono in genere composte in vetro temperato, e fanno sì che lo smartphone venga protetto il più possibile anche dai graffi.

Talvolta, un vetro rigato o graffiato è la conseguenza del fatto che il telefono viene tenuto in borsa o nella tasca dei pantaloni anche a contatto con chiavi ed altri oggetti che potrebbero rovinarlo.

Per prevenire il danno e quindi far sì che si possa evitare la sostituzione del vetro del cellulare, basta semplicemente usare l’accortezza di acquistare ed applicare sullo schermo del nostro smartphone una di queste pellicole protettive in vetro temperato. Esse sono resistenti ad urti, graffi, e colpi e quindi fanno sì che il colpo venga attutito dal vetro e non dallo schermo dello smartphone, preservandolo.

La sostituzione del vetro dello smartphone può essere eseguita autonomamente

Sostituzione vetro smartphoneCon un po’ di dimestichezza nel fai da te, molta precisione ed attenzione, la sostituzione del vetro dello smartphone può avvenire anche senza l’aiuto di personale esperto e qualificato. Le riparazioni del vetro sono tra le richieste di assistenza più comuni, ma con gli strumenti giusti e la precisione e la giusta manualità, possiamo tranquillamente prevenire questo problema.

Ovviamente, va da sé che in una riparazione professionale, prima di sostituire il vetro dello smartphone è necessario smontare tutte le parti con l’ausilio di attrezzature specifiche e di strumenti adatti.

In una riparazione fai da te, però, non c’è nessun problema dal punto di vista del risultato finale, che sarà comunque del tutto gradevole, a patto solo che si presti la dovuta attenzione ai componenti più delicati.

In una prima fase, bisogna smontare la parte rimuovendo il vetro: per ottenere questo risultato è bene utilizzare una spatola fine in acciaio, facendo leva nella spaccatura vicino al bordo del telefono o in alternativa riscaldando la parte con il phon. In questo modo si ottiene lo spazio necessario per agire sul vetro, ricordando che nella fase di rimozione il vetro deve essere scollato e ciò va fatto senza fretta, in maniera regolare. Inoltre, bisogna prestare la massima attenzione ai sensori.

Fatta questa operazione, una volta che il vetro sarà del tutto scollato, è necessario pulire perfettamente il display: per fare questo occorre utilizzare una spatola in plastica che possa agire in maniera delicata e non rigare il display, e un prodotto per vetri. Poi, si prova ad accendere il telefono per verificare che tutto funzioni alla perfezione.

Infine si passa alla successiva fase, che è quella in cui si deve sostituire il vetro dello smartphone: in questo caso occorre incollare il nuovo vetro con un semplice biadesivo trasparente, evitando ovviamente di oscurare i sensori e l’altoparlante. Infine, è necessario utilizzare una colla UV, avendo ben cura che, a seconda del tipo di colla utilizzata, vi sia la giusta essiccazione con la durata specifica necessaria. Vuoi saperne di più? Scopri anche cosa fare con un vetro cellulare rotto, e ripara schermo cellulare!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *